Gli archivi ignifughi compattabili sono ottimi per archivi cartacei.
Blog SEI Sicurezza Videosorveglianza analogica obsoleta
Migliorate con facilità il vostro vecchio impianto di videosorveglianza
26 Aprile 2019
Parte il piano di adeguamento antincendio dei beni culturali
10 Maggio 2019

Gli archivi ignifughi compattabili

Blog SEI Sicurezza Archivi Ignifughi

I problemi dell’archiviazione cartacea

Anche nell’era della digitalizzazione dei documenti, moltissime realtà sia del settore pubblico sia di quello privato sono ancora comunque costrette a conservare nei propri archivi quantità, spesso ingenti, di documenti cartacei.

Inoltre, non sono pochi i casi, nel nostro Paese, in cui i beni da conservare siano di alto valore artistico e storico, come nel caso di opere d’arte, documenti e libri antichi o manoscritti.

Per garantire una conservazione ottimale di questi oggetti occorrono grandi locali in cui siano assicurate condizioni di temperatura e umidità il più possibili stabili e una protezione dagli incendi di alto livello.

SEI Sistemi di Sicurezza si occupa della commercializzazione e installazione di sistemi di archiviazione all’avanguardia per soddisfare anche le esigenze di protezione nei casi più complessi e coi materiali più delicati.

Per questo motivo la nostra azienda è già stata scelta per installare archivi ignifughi nelle province di Padova, Treviso, Venezia, Rovigo, Bolzano e in tutto il Triveneto.

I principali clienti che richiedono, in generale, questo tipo di archivi ad alta sicurezza sono i tribunali, le banche, gli enti culturali, i musei, ma anche molte aziende private che gestiscono ancora un importante archivio cartaceo, per le più svariate ragioni.

Come funziona un archivio compattabile

Un archivio compattabile è composto da una serie di scaffalature in grado di muoversi scorrendo su apposite guide metalliche. Grazie a questo movimento si può occupare la superficie del locale archivio in modo quasi completo, senza dover prevedere un corridoio di accesso accanto o ogni scaffale, come si deve fare con gli archivi fissi. L’accesso al materiale d’archivio, infatti, viene creato, di volta in volta, esattamente dove occorre mediante lo scorrimento delle scaffalature.

Gli archivi compattabili sono, quindi, un buon sistema per ottimizzare l’uso dello spazio dei locali di archivio e possiedono anche il pregio indiretto di riparare dalla polvere e dalla luce tutti i beni conservati negli scomparti chiusi.

A questo proposito, SEI Sistemi di Sicurezza commercializza e installa anche archivi compattabili non ignifughi, molto apprezzati per il loro costo contenuto e per il grande risparmio di spazio in grado di generare.

Questo tipo di archivio, però, ha la necessità di essere abbinato ad un impianto antincendio adeguato alla mole di carta contenuta, che produce un determinato carico di incendio a cui occorre, anche da un punto di vista legale, fare fronte.

Incendi e archivi cartacei

Come è noto, il rischio legato ad un possibile incendio si misura con un parametro, riconosciuto a livello legislativo, che prende il nome di carico d’incendio e che corrisponde alla quantità di calore che si svilupperebbe se i materiali combustibili all’interno di un locale bruciassero interamente.

Questo valore, occorre ricordarlo, comprende anche la combustione delle strutture e degli arredi del locale, nel caso, evidentemente, siano infiammabili ed è il parametro con il quale ci si deve confrontare per operare la scelta di un impianto antincendio adeguato. Anche la dichiarazione di conformità obbligatoria rilasciata dai Vigili del Fuoco per ottenere l’agibilità dei locali a rischio incendio dipende dal carico d’incendio e da come vi si è fatto fronte con un impianto di spegnimento adeguato.

La problematica della prevenzione incendi è di notevole importanza proprio nel caso dei grandi archivi cartacei, in cui l’alto potere calorifico della carta, che varia dai 13 ai 22 MJ/kg a seconda delle tipologie, è da tenere in debito conto. Ciò accade spesso, in particolare se si utilizzano sistemi di archiviazione compattabili in cui si possono concentrare notevoli quantità di carta per metro quadro di superficie, che rendono la situazione critica dal punto di vista del carico di incendio rapportato all’area del locale.

SEI Sistemi di Sicurezza, conosce piuttosto bene questa problematica e si occupa, tra l’altro, anche dell’installazione di impianti antincendio completi, dalla fase di rilevazione a quella di spegnimento, operando con i migliori prodotti sul mercato e realizzando installazioni a regola d’arte.

Gli archivi compattabili ignifughi

Un buon metodo per risolvere il problema della protezione degli archivi cartacei è quello di ricorrere agli archivi compattabili ignifughi, un sistema di gestione molto apprezzato nel caso in cui, come abbiamo detto, il materiale contenuto nell’archivio sia di particolare valore, ma che si sta diffondendo con buon successo anche presso nostri clienti con esigenze di altro tipo.  

In particolare, proponiamo il sistema Blockfire, che consideriamo uno dei più efficaci in assoluto e che ha già incontrato il favore di molti enti e aziende in cui lo abbiamo installato.

Questo tipo di archivio ignifugo consiste in una serie di scaffalature metalliche di dimensioni massime 8x6x4 metri l’una in grado di sigillarsi perfettamente tra loro in caso di incendio e di proteggere, in questo modo, il contenuto dalle fiamme.

Le scaffalature, infatti, sono progettate in modo da abbattere la temperatura di circa 600°C rispetto all’esterno e le loro strutture risultano integre anche dopo due ore sperimentate anche oltre i limiti della curva d’incendio ISO 834.

Questo notevole risultato viene ottenuto sia grazie alla qualità dei materiali utilizzati per costruire gli scaffali, sia con l’utilizzo di guarnizioni intumescenti in grado di non degradarsi con il calore provocato dall’incendio.

La chiusura del sistema può avvenire sia per via meccanica, sia elettronicamente e può essere anche automatica in caso di rilevazione di un incendio in corso. In ogni caso, però, il sistema Blockfire è da abbinarsi comunque ed obbligatoriamente ad un impianto di rilevamento incendi che attiva un sistema di avviso, anche se non si vuole optare per la chiusura automatica.

Oltre agli evidenti vantaggi per la protezione dei beni contenuti nell’archivio, i sistemi di archiviazione ignifughi sono certificati per abbattere il carico di incendio nel locale, al punto di non rendere più necessaria l’installazione di un impianto di spegnimento incendio. In questo modo, chiaramente, si abbattono anche i costi di manutenzione dell’impianto di spegnimento incendi e questo rende più conveniente, in termini generali, l’installazione di questo tipo di sistemi.

Per avere più informazioni sugli archivi ignifughi compattabili e una consulenza tecnica con sopralluogo per valutare se possa essere la soluzione più efficace per la vostra azienda, non esitate a contattarci. Noi di SEI Sistemi di Sicurezza sapremo consigliarvi per il meglio, realizzando anche, se vorrete, un’installazione a regola d’arte del sistema prescelto.

Facebooktwitterlinkedinmail
Francesca Quaggia
Francesca Quaggia
Amministratrice, responsabile marketing e comunicazione, formazione e sicurezza sul lavoro, responsabile infrastruttura aziendale, coordinatrice strategia d’azienda, ricerca nuovi clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi