Detrazioni e bonus fiscali 2017 | SEI Sistemi di Sicurezza
Blog SEI Sicurezza rilevatori movimento scansione laser antintrusione
Rivelatori di Movimento a Scansione Laser
9 Novembre 2016
Blog SEI Sicurezza - Controllo accassi sicurezza venezia terminal passeggeri
Controllo Accessi ad alta sicurezza per VTP
13 Febbraio 2017

Detrazioni e bonus fiscali 2017

Blog SEI Sicurezza detrazioni e bonus fiscale 2017 sui sistemi di sicurezza

Anche quest’anno tutti i privati che sono interessati ad acquistare un impianto di sicurezza potranno usufruire della detrazione fiscale 2017 sulle ristrutturazioni edilizie. Si potrà godere dello sconto del 50% sulle spese sostenute per interventi di ristrutturazione del proprio immobile, tra cui appunto anche gli impianti di sicurezza.

Il tetto di spesa rimane sempre € 96.000,00 e il benefit può essere richiesto fino al 31 Dicembre 2017, per il 2018 infatti l’aiuto fiscale tornerà ad essere del 36%.

I beneficiari rimangono i privati e le spese che rientrano nell’agevolazione sono tutti quegli interventi finalizzati a prevenire il rischio di comportamenti illeciti da parte di terzi.

Le modalità e i documenti da esibire rimangono gli stessi dello scorso anno. Scopri quali sono.

Per ogni approfondimento si rimanda alla Guida “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali” elaborata e aggiornata periodicamente dall’Agenzia delle Entrate, scaricabile dal sito dell’Agenzia al seguente link:

RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE – LE AGEVOLAZIONI FISCALI

Un’altra novità del 2017 ma retroattiva, riguarda il “BONUS VIDEOSORVEGLIANZA”.

Si tratta di un credito di imposta che

spetta alle persone fisiche per le spese sostenute nell’anno 2016 per installazione di sistemi di videosorveglianza digitale o di sistemi di allarme, nonché quelle connesse ai contratti stipulati con istituti di vigilanza, dirette alla prevenzione di attività criminali.” (Decreto 6.12.2016).

La percentuale di credito di imposta spettante ad ogni soggetto non è ancora disponibile ma verrà comunicata con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate, entro il 31.03.2017; di sicuro la possibilità di usufruire del bonus sarà fino ad esaurimento dei fondi e non sarà cumulabile con altre agevolazioni fiscali.

Perché il bonus fiscale 2017 (credito) venga riconosciuto dovrà essere inviata per via telematica una apposita istanza che una volta confermata andrà indicata nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta del 2016. In tale sede il buono agirà per compensazione.

La misura è stata da poco confermata, mancano quindi ancora molti dettagli.


Aggiornamento del 20 febbraio 2017.

Come promesso, riportiamo di seguito gli ultimi aggiornamenti in merito alle detrazioni e ai bonus fiscali introdotti dalla Legge di Stabilità 2016.
Leggi il testo del Decreto Ministeriale che stabilisce i criteri di accesso al credito di imposta.

 

 

Dal 20 febbraio sarà finalmente possibile presentare le domande per richiedere il credito d’imposta relativo alle spese sostenute per impianti di videosorveglianza, sistemi di allarme e sicurezza, e contratti con istituti di vigilanza.
Le domande dovranno pervenire all’Agenzia delle Entrate per via telematica e l’invio dovrà essere effettuato tramite il software “Creditovideosorveglianza” che verrà a breve reso disponibile per il download gratuito sul sito dell’Agenzia.

Dunque tutte le persone fisiche, che hanno sostenuto nel corso del 2016 spese per l’acquisto e l’installazione di sistemi antintrusione, potranno inoltrare telematicamente la richiesta all’Agenzia delle Entrate, a patto che gli immobili protetti da tali sistemi non siano legati ad attività imprenditoriali.

Per maggiori dettagli a riguardo, consulta o scarica il comunicato stampa  e il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate:


Aggiornamento del 31 marzo 2017.

Il credito di imposta stabilito per chi ha presentato apposita domanda on line è del 100% della spesa sostenuta.

La finestra entro cui si poteva presentare la domanda (dal 20 febbraio al 20 marzo) era davvero ridotta, forse è il motivo per cui visto il budget ridotto a disposizione (circa 15 milioni di euro), il credito vada a coprire l’intero importo.

Leggi il comunicato stampa.

Facebooktwitterlinkedinmail
Francesca Quaggia
Francesca Quaggia
Amministratrice, responsabile marketing e comunicazione, formazione e sicurezza sul lavoro, responsabile infrastruttura aziendale, coordinatrice strategia d’azienda, ricerca nuovi clienti.

2 Comments

  1. Nicola ha detto:

    Ci sarà il credito di imposta videosorveglianza nel 2018?

    • Riccardo ha detto:

      Buongiorno, l’agenzia delle entrate non ha ancora pubblicato niente al riguardo, quindi non posso darle alcuna certezza al momento. A mio parere se verrà rinnovato per il 2018 (per le spese sostenute nel 2017) è molto probabile che verrà confermato i primi mesi del 2018.
      Saluti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi