come si crea un sistema di controllo accessi integrato
Chiusure estive: il periodo perfetto per pensare alla tua azienda
30 Luglio 2021
Lettori di Green Pass
21 Settembre 2021

Il sistema di controllo accessi e le soluzioni integrate

Il sistema di controllo accessi: quali sono le sue caratteristiche?

Ne sentiamo spesso parlare ed in ambiti sempre più diversificati tra loro. Ma effettivamente, sappiamo in cosa consiste? Quando parliamo di controllo accessi intendiamo un sistema che comprende tutte le misure costruttive, organizzative e le relative apparecchiature, necessarie alla funzione di controllo e verifica dell’accesso.
Parliamo, quindi, principalmente di regolare il movimento delle persone e/o i mezzi in un’area ben definita.
Punto focale di una visione aziendale di questo tipo è la prevenzione: conoscere in anticipo chi accede, in che aree fisicamente è potuto entrare ed in che fasce temporali è stato autorizzato a farlo, ci preserva anticipando potenziali tentativi di effrazione.

Controllo accessi: di quali sistemi stiamo parlando?

Il sistema di controllo accessi si compone principalmente di apparecchiature volte, al primo step, a verificare le credenziali di accesso dell’utente tramite l’utilizzo di specifico lettore. Successivamente gli accessi rilevati dal lettore vengono elaborati dalla centrale di controllo che ne verifica l’attendibilità in tempo reale e, quindi, se l’utente è autorizzato o meno all’accesso in quei locali. Passiamo infine all’attuatore, il quale sblocca o blocca l’utente che ne ha tentato l’accesso.

Come sfruttare al meglio questo sistema per la nostra sicurezza?

Il sistema controllo accessi è uno strumento efficace per guidare le scelte volte al miglioramento della sicurezza, delle infrastrutture e persino delle procedure.
Pensate a quanti utenti vengono in contatto con la ns. Azienda, anche solo temporaneamente: solo gli utenti che verranno preventivamente autorizzati (che siano questi visitatori abituali od occasionali), entreranno in possesso delle nostre informazioni. Nello specifico le informazioni potranno essere solo quelle strettamente indispensabili alla loro presenza in quel momento, impedendone la divulgazione e/o la loro modifica (oltretutto non autorizzata).

Analisi e controllo del rischio sono già quindi monitorati.

Un altro vantaggio consiste nell’interfacciare gli impianti preesistenti, permettendo una riduzione dei costi dell’Azienda.
Utilizzando un sistema di controllo accessi in collaborazione con il vostro sistema di ingresso ai locali, si ha la possibilità di certificare ed autorizzare l’ingressi, integrarlo con il vostro sistema di ingressi, creando automatismi quali apertura porte, sblocco di tornelli automatici, ascensori, dissuasori, ecc.
Ipotizzate ancora di utilizzare il sistema di controllo accessi in sinergia con il vostro sistema di certificazione presenze dei lavoratori, che sia questo tramite badge, PIN o dati biometrici.
Inoltre, integrato con il piano della Sicurezza (d.l. 81/2008) monitora e rafforza il controllo della completa evacuazione di un edificio in caso di emergenza.

Un unico strumento, che risolve più aspetti gestionali.

Possibili scenari

Non c’è davvero limite ai possibili scenari di utilizzo: aziende, cantieri, unità produttive, istituti bancari.
Il sistema di controllo accessi può evolversi ed adattarsi a realtà davvero variegate tra di loro: basti pensare che è già largamente utilizzato come sistema di debito nel ticketing dei parcheggi dove vale sia come controllo accesso, che come metodo di pagamento. Come titolo di credito invece pensiamo all’organizzazione di eventi culturali/sportivi (ad esempio stadio, teatri) come acquisto già effettuato ed accesso autorizzato.

Riconoscere mezzi e persone in anticipo, controllare le loro abilitazioni; poter produrre della reportistica su tali accessi e prendere successivamente delle decisioni/correzioni sulle procedure già in atto; verificare in tempo reale le anomalie ed i relativi allarmi di accesso.
Tutto questo permette di aumentare la nostra sicurezza verso atti criminosi, tutela maggiormente chi è all’interno dei nostri locali e diminuisce i costi di aziende terze, atte al controllo e vigilanza.

Questa panoramica generale è il primo appuntamento di una rubrica dedicata al controllo accessi.

Nei prossimi articoli dettaglieremo i singoli ambiti di applicazione ed i vantaggi che possiamo trarne per poter sfruttare al meglio tutte le potenzialità di questo prezioso strumento.

Facebooktwitterlinkedinmail
Francesca Quaggia
Francesca Quaggia
Amministratrice, responsabile marketing e comunicazione, formazione e sicurezza sul lavoro, responsabile infrastruttura aziendale, coordinatrice strategia d’azienda, ricerca nuovi clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.