Blog SEI Sicurezza - Partire sicuri
Evitare i furti in casa mentre sei in vacanza: il deterrente 1/3
7 giugno 2017
Blog SEI Sicurezza - Partire sicuri
Evitare i furti in casa mentre sei in vacanza: piccoli accorgimenti 3/3
15 giugno 2017

Evitare i furti in casa mentre sei in vacanza: il controllo 2/3

Blog SEI Sicurezza - Partire sicuri

Abbiamo già visto nell’articolo precedente (Evitare i furti in casa mentre sei in vacanza: il deterrente) che il primo passo per poter andare in vacanza tranquilli è controllare che l’impianto di allarme installato in casa vostra sia:

  1. realmente funzionante: non basta una sirena esterna finta;
  2. installato correttamente, con sensori perimetrali interni e rilevatori volumetrici;
  3. manutenuto annualmente, per prevenire malfunzionamenti al momento del bisogno.

Nella sicurezza l’obiettivo principale è rendere la vita difficile ai malviventi, ogni azione che facciamo per impedire o rallentare il loro percorso è un ottimo aiuto.

 

Il sistema di videosorveglianza è il tuo alleato nel controllo. Ti permette di impedire o rallentare l’operato dei ladri.

 

Un impianto di videosorveglianza a circuito chiuso, magari dotato di telecamere a infrarossi vi permette di verificare in diretta cosa sta succedendo nel momento in cui l’allarme scatta, oltre a rappresentare una seconda forma di deterrente contro furti domestici.
Con la videosorveglianza si può avere un occhio puntato verso la vostra casa, anche se non è possibile affidargli il 100% della nostra gestione.

Ritorniamo al caso pratico: siete in vacanza da un paio di settimane e un malintenzionato la seconda notte che siete fuori prova ad entrare in casa vostra. Magari complice il fuso orario voi state facendo snorkeling e non vi accorgete che l’app dell’allarme vi segnala che è scattato. Quindi non potete “vedere” e verificare tramite le telecamere cosa sta succedendo e di conseguenza attivare altri canali di allarme. Non è proprio questo che intendiamo per “PARTIRE SICURI”.

Un’altro strumento a vostra disposizione è il collegamento dell’impianto antintrusione completo di videosorveglianza con una centrale operativa.
Se siamo distanti e abbiamo un allarme che suona e le telecamere che potrebbero riprendere l’accaduto ma non c’è nessuno che controlla, il vero amico in questo caso è la centrale operativa.
La centrale operativa, grazie al personale esperto (solo Guardie Particolari Giurate), ti garantisce un servizio di monitoraggio 24 ore su 24.

Nella pratica: cosa succede se c’è la vigilanza attiva?

L’allarme scatta, la centrale riceve la segnalazione, si collega all’impianto di videosorveglianza e visualizza le immagini live e quindi cosa sta accadendo fuori e dentro casa, in tempo reale. Nel caso in cui una banda di ladri stia cercando di entrare o sia già entrata in casa vostra, parte immediatamente la segnalazione alla pattuglia.

 


Puoi collegare alla centrale operativa anche un impianti antintrusione preesistente.

 

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail
Francesca Quaggia
Francesca Quaggia
Amministratrice, responsabile marketing e comunicazione, formazione e sicurezza sul lavoro, responsabile infrastruttura aziendale, coordinatrice strategia d’azienda, ricerca nuovi clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *