Il nuovo decreto F-Gas, cosa prevede e chi è obbligato
L’integrazione domotica dei sistemi antintrusione
14 Febbraio 2020
Cos’è il Security System Integrator
6 Marzo 2020

Cosa prevede il nuovo decreto F-GAS

L’entrata in vigore del nuovo decreto F-Gas

Dal 17 gennaio 2020 è entrato in vigore il Decreto Legislativo n° 163, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 02 gennaio 2020, e riguardante la normativa F-Gas. Questo decreto definisce la disciplina sanzionatoria per la violazione delle disposizioni, di cui al regolamento (UE) n. 517/2014, sui gas fluorurati a effetto serra e dei relativi regolamenti di esecuzione della Commissione europea, attuati, all’interno dell’ordinamento giuridico italiano, con l’articolo 16 del decreto del Presidente della Repubblica n.146/2018.
Il nuovo decreto, che abroga il D. Lgs 26/2013, prevede sanzioni amministrative pecuniarie per la violazione degli obblighi in materia di prevenzione delle emissioni e di sistemi di rilevamento delle perdite, incaricando l’attività di vigilanza agli Enti territoriali (Comando carabinieri per la tutela dell’ambiente (CCTA), dell’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (ISPRA), delle Agenzie regionali per la protezione dell’ambiente (ARPA), nonché dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli).

Cosa cambia con il nuovo decreto F-Gas

Il cambiamento più evidente che viene attuato con il Decreto presente, riguarda l’abrogazione dell’obbligo di comunicazione della dichiarazione F-Gas entro il 31 maggio di ogni anno, precedentemente stabilito dal Decreto Legislativo in materia del 2015. A questa abrogazione segue, secondo quanto stabilito dal Decreto attuale, l’istituzione di una Banca dati che obbliga gli operanti del settore a comunicare telematicamente le informazioni entro 30 giorni dalla data di intervento.
Diventa inoltre obbligatoria per le imprese e le persone fisiche che adoperano questo tipo di sostanze l’iscrizione ad un registro specifico, il Registro delle persone e imprese certificate sui gas fluorurati, per ottenere certificazioni e attestazioni, operando, quindi, nel pieno rispetto della normativa attualmente vigente.

Quali sono gli obiettivi della nuova normativa

L’Obiettivo primario che la Commissione Europea si prefigge di raggiungere, normando questa disciplina, è quello di contenere il più possibile l’emissione degli F-Gas (in particolare: idrofluorocarburi, perfluorocarburi, esafluoruro di zolfo) attuandone una significativa riduzione nell’immissione sul mercato e contenendo, quindi, al contempo l’impatto ambientale.
Per far sì che ciò avvenga, l’UE sancisce delle norme per regolamentare l’adozione di questi gas ad effetto serra, spingendo per una restrizione sempre maggiore di essi nella realizzazione di nuovi impianti e nella manutenzione di quelli esistenti e favorendo il recupero e lo smaltimento di quelli che hanno esaurito la loro funzione.

A chi si applica la nuova nomativa

Tutte le imprese e persone fisiche che intendono utilizzare i gas fluorurati, dovranno risultare correttamente iscritte al già citato Registro F-Gas, documento ufficiale che rendiconta l’uso che ne viene fatto di questi, indicando il livello di emissioni presenti nei vari impianti. L’obbligo di essere iscritti al suddetto registro spetta a tutte le società che svolgono attività su apparecchiature di protezione antincendio che contengono gas fluorurati a effetto serra, quali:

  1. il controllo delle perdite dalle apparecchiature che contengono gli F-Gas in quantità pari o superiori a 5 tonnellate di CO2 equivalente (a meno che queste apparecchiature siano ermeticamente sigillate, etichettate come tali e contenenti gas fluorurati a effetto serra in quantità inferiori a 10 tonnellate di CO2 equivalente);
  2. il recupero di questi gas;
  3. l’installazione, la riparazione, manutenzione o assistenza, il relativo smantellamento di queste apparecchiature.

Per ottenere la certificazione, è necessario rivolgersi all’ente ACCREDIA, titolare di tutte le informazioni necessarie in merito.

Noi di SEI Sistemi di Sicurezza siamo un’azienda certificata che offre la consulenza adeguata in materia di Dichiarazioni F-Gas per la corretta progettazione ed installazione di sistemi antincendio nelle province di Padova, Venezia, Treviso e Rovigo. Il nostro team è composto da tecnici specializzati e certificati ad eseguire installazioni e a svolgere manutenzioni su impianti contenenti F-Gas.

Facebooktwitterlinkedinmail
Francesca Quaggia
Francesca Quaggia
Amministratrice, responsabile marketing e comunicazione, formazione e sicurezza sul lavoro, responsabile infrastruttura aziendale, coordinatrice strategia d’azienda, ricerca nuovi clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella Cookie Policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi